Benvenuti alla seconda parte del nostro video sui contratti futures.

Nella prima parte abbiamo visto come funzionano e perché sono così importanti nei mercati finanziari. Ora, ci concentreremo su un loro aspetto fondamentale: la standardizzazione. Ma cosa significa esattamente “contratto standardizzato”? Lo scopriremo insieme in questa parte del video.

Un contratto futures negoziato in borsa specifica la qualità, la quantità, i tempi di consegna fisica e il luogo per il prodotto in questione. Questo prodotto può essere una merce oppure un bene finanziario.

Le specifiche del contratto sono identiche per tutti i partecipanti. Questa caratteristica dei contratti futures consente all’acquirente o al venditore di trasferire facilmente la proprietà del contratto tramite un’operazione di trading. Data la standardizzazione delle specifiche del contratto, l’unica variabile del contratto è il prezzo.

I contratti futures sono prodotti creati da borse regolamentate, pertanto, la borsa è responsabile della standardizzazione delle specifiche di ogni contratto.

Lo scambio tramite le borse garantisce inoltre il rispetto del contratto, eliminando il rischio di controparte. Ogni contratto a termine negoziato in borsa viene liquidato centralmente. Ciò significa che quando un contratto futures viene acquistato o venduto, la borsa diventa l’acquirente per ogni venditore e il venditore per ogni acquirente. Ciò riduce notevolmente il rischio di credito associato all’inadempienza di un singolo acquirente o venditore.

Riunendo acquirenti e venditori nella stessa piattaforma di trading, la borsa permette ai partecipanti di entrare e uscire dal mercato con facilità, rendendo i mercati dei futures altamente liquidi e ottimali per la determinazione del prezzo.

I più importanti mercati futures sono:

1             Chicago Mercantile Exchange (CME): è uno dei più grandi mercati futures al mondo e offre contratti futures e opzioni su una vasta gamma di asset, tra cui materie prime, valute, benchmark azionari e obbligazionari.

2             Intercontinental Exchange (ICE): è un mercato globale che offre contratti futures e opzioni su materie prime, valute, energia e altri prodotti finanziari.

3             Eurex: è uno dei più grandi mercati europei per i contratti futures e opzioni, con sede a Francoforte, Germania. Offre contratti su benchmark azionari, obbligazionari, valute e materie prime.

3             Tokyo Commodity Exchange (TOCOM): è il principale mercato futures giapponese per i metalli, l’energia e altre materie prime.

4             London Metal Exchange (LME): è il più grande mercato mondiale per i metalli base, offrendo contratti futures e opzioni su rame, alluminio, nichel e altri metalli.

5             New York Mercantile Exchange (NYMEX): è uno dei più antichi mercati futures degli Stati Uniti e offre contratti futures e opzioni su energia, materie prime e prodotti agricoli.

Spero che questi video vi abbiano chiarito alcuni dubbi sui contratti futures. Se vuoi scoprire di più su questo mondo affascinante e non perdere i prossimi video, iscriviti al nostro canale e attiva le notifiche. Ti aspettiamo!